Le sequenze e le immagini del film

 

In una fattoria, Guido, un ragazzo ebreo, incontra Dora, un’insegnante nobile, e se ne innamora.

 

Dopo tante peripezie riesce a sposarla e dal loro matrimonio nasce Giosuč.

 

 

Ma un giorno, passeggiando con il papą, Giosuč si trova davanti ad un negozio con un scritta e chiede spiegazioni. Il papą gli risponde che č tutto uno scherzo, per non fargli capire che esisteva la differenza fra gli uomini.

Il bambino cresce. Sono una famiglia felice.

 

Ma un brutto giorno anche davanti al loro negozio c’č la scritta:

 “negozio ebreo”.

 

Il giorno del compleanno di Giosuč, Guido ed il bambino attendono Dora e la nonna  per festeggiare. Ma arrivano i tedeschi e li portano sul camion per, poi, trasferirli nei campi di concentramento. Quando torna Dora con la mamma capisce subito cosa č avvenuto. Corre alla  stazione e convince i soldati a farla salire sul treno con il marito ed il figlio anche se non era ebrea.

 

Arrivati al campo di concentramento li dividono in vecchi, uomini, donne e bambini .

Li mettono in uno stanzone con tanti letti a castello, lavorano duramente e mangiano pochissimo.

 

Per Guido č difficile nascondere il bambino e fargli accettare quella vita terribile con tante sofferenze, ma riesce comunque a fargli credere che č tutto un gioco ed alla fine avranno in regalo un carrarmato.

 

 

Guido vuole salutare la moglie e si traveste da donna. Ma viene preso mentre si arrampica sul muro.

 

Giosuč resta nascosto nel contenitore, e, dallo spioncino, vede il  padre accompagnato da due soldati, con il mitra in mano. Ma Guido fa finta di giocare. Sarą poi fucilato. Giosuč, obbediente, resterą nel contenitore tutta la notte ed uscirą solo quando nel campo di concentramento non ci sarą pił nessuno. Finalmente da una curva vedrą spuntare un carrarmato vero.

 

Un soldato lo vede, scende e lo porta sul carrarmato. Mentre č sul carrarmato, Giosuč vede la mamma fra tutte le altre donne e grida :

“Abbiamo vinto il carrarmato! ”

 

I nostri pensieri

Intervista ai nonni e alle nonne

Le nostre ricerche:            AUSCHWITS           GLI EBREI

Il razzismo oggi e nella leggenda

Pensieri di PACE